L'azione è una risposta adeguata ad una particolare situazione (vedi posizione).

Questa categoria di comportamento in psicodramma è correlato ai concetti di libertà, la spontaneità e la creatività lavorato da Moreno.

L'adeguatezza della risposta drammatica è una delle caratteristiche essenziali e una delle forme di spontaneità (vedere la spontaneità).

Il termine adeguatezza ha morenianas descrizioni in senso chiaramente assiologico ed è usato da lui espressa nel senso della giustezza dei messaggi valori intrinsecamente in gioco nella stessa azione. mai, come a volte voleva essere capito, nel senso di accogliere la “status quo”.

L'adeguatezza della risposta drammatica è caratteristica della misura che comporta solo da un atteggiamento spontaneo dell'individuo. Questa qualità si ottiene una mobilità particolare e la flessibilità del protagonista, una volta puliti sua fissità di vecchi modi di comportamento.

Questa caratteristica o categoria di comportamento è indispensabile per essere tutti, che, come l'uomo, Si sviluppa rapidamente. L'ambiente in continua evoluzione, Non ha mai proposto, quando in precedenza e quindi sempre sarà impegnativo un nuovo modo di adattamento.


coordinatore o il direttore Lo psicodramma non è l'unico agente del processo terapeutico. Ogni membro del gruppo può essere in certi momenti. Durante una sessione ogni volta che qualcuno si svolge sulle scene teatrali personali e lavora come protagonisti per ristrutturare i propri miti sta assumendo il ruolo di agente terapeutico, prima, a se stesso e in secondo luogo per gli altri, situato nella tavola armonica. Il yoauxiliar psicodramma svolge anche un ruolo importante come agente di fabbricazione nel processo terapeutico. Questa funzione raggiunge alti livelli di adeguatezza quando il ruolo è assunto da professionisti formati specificamente per lo psicodramma compito, ma anche spesso ottiene grande efficienza con il lavoro che ho ausiliario spontanea, (Vedi I assistant) scelto dal protagonista nei suoi compagni di band. È importante notare che ogni membro dalla tavola armonica, al momento della condivisione, nei commenti o in fase di riscaldamento, Si può assumere rispetto al agente terapeutico ruolo un altro membro del gruppo. Qualsiasi singoli o più alla volta o l'intero atomo gruppo può pertanto assumere questo ruolo in qualsiasi momento. Il ruolo tecnico e strumentale del regista psicodramma si presume più quanto più si adatta punto da esso per svolgere la funzione di un facilitatore efficace del processo avviato. Un buon regista deve svolgere il proprio compito in primo luogo come un buon orchestratore di tutti i soggetti interessati che il processo in sé è costantemente lanciando. Questa molteplicità operativa è una delle caratteristiche essenziali del metodo. La ricchezza coterapéutica stiamo sottolineando è qualcosa che emerge dal proprio psicodramma modalità di lavoro.

Dalmiro Bustos riformulare il concetto di gruppo segue: i ruoli sono raggruppati in base alle loro dinamiche, configurazione dei cluster o raggruppamento dei ruoli. Materna primaria complementare, responsabile delle funzioni di dipendenza e l'incorporazione; il secondo dipende dal ruolo complementare paterna, generando la matrice dei ruoli attivi. Entrambi hanno un ruolo di primo singolo complementare: madre e il padre o adulti che svolgono questi ruoli. Anche se ci sono altri adulti significativi nella creatura atomo sociale, questi ruoli sono essenziali, e qualsiasi situazione creato da un altro adulto nell'atomo sociali, Si è sperimentato come proveniente da loro. Questi due ruoli principali sono di natura asimmetrica. Simmetria appare più tardi, quando la parità è presentato in forma di fratelli o compagni di gioco. Anche se il bambino ha fratelli fin dall'inizio della sua vita, nessuna capacità di discriminazione della loro presenza. Questa interazione differenziale degli altri due, determina la comparsa di un terzo gruppo, che determinerà la parità. Con l'emergere del terzo tipo di dinamica è stato finalmente impostare la struttura di base dei ruoli: passivo, attivo e interattivo. I tre dinamiche sono possibilità alternative nello svolgimento di tutti i ruoli. Nello sviluppo terapeuti di formazione delle tre possibilità è essenziale. La funzione essenziale, soprattutto quando un paziente è vulnerabile, riaprire ferite profonde, funzione è “detenzione”, o al seno. Affettivamente tenere fino a quando le si affievolisce il dolore. secondo, la funzione attiva è, sostegno della richiesta, operativa, padre. Terzo è il momento in cui il terapeuta accetta parità fraterna, la quota di uguali. Tre dinamiche sono necessari in diversi momenti della terapia. Una delle esperienze necessarie per la formazione di psicoterapeuta, È lo sviluppo delle loro capacità e conflitti per l'esecuzione delle tre dinamiche. ruoli Raggruppamento tema (grappolo) revisionato da Dalmiro Bustos si è dimostrato un punto di contatto estremamente interessante per promuovere un dialogo fecondo codisciplinario, psicodrammatisti tra le diverse linee di riflessione, ogni volta che si parte dal presupposto che condividiamo uno sfondo moreniano. E 'possibile, forse, essere psicodrammatisti se avete qualche informazione moreniano ?. Psicodrammatisti con una formazione junghiana trovati in questa zona, così caratteristico della teoria dei ruoli e (turno) così vicino a sviluppi moderni nella teoria delle relazioni oggettuali, una notevole analogia con il concetto originariamente lavorato dal complesso Carl Gustav Jung (prima della sua separazione da Sigmund. Freud). La psicoanalisi è rimasto lo sviluppo concettuale di questo termine nelle loro linee riflettenti, poi dando (sicuramente) molto diverse direzioni teoriche. Nel lavoro di Melanie. Klein è dove più evidente (nonostante le distanze), l'influenza di impronta junghiana. (Aldo Carotenuto: “Jung e la cultura del XX secolo” Ed. Bompiani, Milano, 1995, Pag.141161). L'idea è ora un argomento complesso angolare in psicologia analitica e psicoterapia analitica e sintetica è anche intrinsecamente legata, il concetto di archetipo, un'altra idea fondamentale nel pensiero junghiano. Ecco qualcosa di molto interessante, di promuovere i punti di dialogo che arricchiscono psicodrammatisti linee tra diversi riflettente; ogni volta che siamo pronti ad ascoltare.

Termine usato per J.L.. Moreno per designare un individuo che dopo un test sociometrico eseguita all'interno di un gruppo, istituzione, gruppo, eccetera., sulla base di un criterio predeterminato, si ottiene alcuna scelta sia in senso positivo o negativo.¡Un individuo può essere isolato o meno a discrezione del test sociometrico scelta. Per estensione possiamo considerare un collegamento isolato (Vista coppie isolate) sociométrica di un gruppo terapeutico per la sua peculiare posizione, è in ogni momento del processo di gruppo, no, o solo un rapporto molto debole con gli altri membri dello stesso gruppo.

Una delle caratteristiche del primo universo infantile che Moreno chiama Identity Matrix amnesia infantile è che il bambino ha di ciò che è accaduto a lui in esso. ricordi biografici di un individuo in genere partono da tre anni di vita. Quando c'è qualche eccezionalmente primo ricordo questo appare come la tempra di spirito in cui è stato registrato, ma l'azione stessa e dei personaggi hanno giocato in esso sono molto sfocata. Moreno sostiene che questo amnesia non può essere spiegato solo dal fatto che il cervello sviluppa in ogni individuo dopo la palioencéfalo e non può essere spiegato dal processo di mielinizzazione. amnesia infantile comprende processi evolutivi in ​​cui la corteccia cerebrale e il bambino ha raggiunto notevoli livelli di sviluppo e si verifica anche se si considera il processo di mielinizzazione. Moreno si considera la spiegazione di questo fenomeno dalla teoria psicoanalitica e lo studio dei meccanismi inconsci, e la repressione, non esauriscono la comprensione del fenomeno di amnesia infantile. Moreno porta a questo problema una visione lettura dalla teoria dei ruoli. Secondo questa teoria, e la prima fase nella matrice identità, ha chiamato Total indifferenziata, il sincretismo iniziale esclude ogni possibilità di un ruolo di osservatore ai lavori bambino come un post di registrazione, Anche ancora in fase di totale differenziato il bambino tende a funzionare in ciascuna delle sue azioni. Il ruolo di osservatore sarà un ruolo nella comparsa fine Io infantile (Vedi io osservatore).

Leave a Reply